fbpx
Nasce a Palermo l’incubatore di startup Lumsa Digital Hub

In Sicilia soffia il vento dell’innovazione: formazione digitale e sostegno alla nascita di startup tecnologiche rappresentano il duplice e ambizioso obiettivo del Lumsa Digital Hub, il progetto che vuole coltivare il talento dei giovani siciliani e al contempo creare le basi per lo sviluppo di un ecosistema locale ideale per la crescita di nuove forme di imprenditorialità digital oriented. L’iniziativa è promossa da Digital Magics Palermo – sede siciliana di Digital Magics, noto business incubator di startup made in Italy, in collaborazione con la società partner Factory Accademia – e Università Lumsa, Bnl Gruppo Bno Paribas, Sanlorenzo Mercato. Le attività dell’Hub saranno incentrate su tre ambiti di eccellenza del made in Italy: Food, Agroalimentare e Turismo, in un’ottica innovativa e competitiva (ecco perché è più appropriato parlare di FoodTech, AgriTech e TravelTech). Il nuovo incubatore palermitano svilupperà le attività in due spazi differenti che avranno, naturalmente, diverse finalità ma che collaboreranno in modo sinergico. Il primo sarà quello della sede palermitana dell’Università Lumsa all’interno della quale si terranno corsi formazione, workshop e seminari incentrati su innovazione, coding, design e strategie di impresa. Il secondo spazio, cuore pulsante del progetto, sarà il Sanlorenzo Lumsa Digital Hub, situato all’interno del Sanlorenzo Mercato, edificio ricavato nei locali di un’antica agrumaria risalente agli anni ’40, che ospiterà spazi dedicati ai prodotti di qualità della tradizione siciliana, presìdi Slow Food e centinaia di fornitori selezionati sul territorio, con marchio DOP e IGP.
Sarà questa la vera e propria “casa” delle startup: all’interno dello spazio nascerà dunque l’incubatore verticale con focus su FoodTech, AgriTech e TravelTech, con l’obiettivo di fungere da acceleratore per le startup siciliane. Insomma, quella del Lumsa Digital Hub di Digital Magics Palermo è una delle tante iniziative che si stanno affermando nel Sud Italia che vanno in direzione dello sviluppo di un ecosistema innovativo che sfrutta le peculiarità del territorio valorizzandole in modo creativo, costruendo network locali di investitori e organizzando eventi, momenti di formazione e incontri di business. Ma non è l’unico progetto in cantiere. Proprio questo mese, infatti, Digital Magics ha patrocinato dal 7 al 9 settembre nella borgata storica di Filaga, a Prizzi (in provincia di Palermo) l’hackathon di Terra 4.0, organizzato da Sicicon Valley e dall’associazione Terra 4.0, durante cui programmatori, designer, makers, ingegneri, studenti e innovatori hanno lavorato in gruppo per realizzare una piattaforma tecnologica nel campo dell’agricoltura e del turismo, un’H-Farm, che aiuti i giovani a lanciare iniziative innovative, supportando la trasformazione digitale delle aziende.
Il nuovo incubatore palermitano fungerà da acceleratore per le startup siciliane e svilupperà in due spazi differenti che avranno, naturalmente, diverse finalità ma che collaboreranno in modo sinergico
foodtech, agrItech e traveltech In SIcIlIa: naSce a palermo l’Incubatore lumSa dIgItal hub un progetto per coltivare il talento dei giovani siciliani e al contempo creare le basi per lo sviluppo di un ecosistema ideale per la crescita di nuove forme di imprenditorialità

Fonte:
Redazione Cliclavoro